Stampa

Essendo Stato. Paolo Borsellino. 20 Maggio 2014

 

L'iniziativa proposta da Mag2, dal Comune di Milano e dall'Associazione Libera Lombardia porta in scena lo spettacolo interpretato da un gruppo di Magistrati del Tribunale di Milano che salgono sul palcoscenico per commemorare con profonda e toccante poesia la drammatica vicenda del giudice Paolo Borsellino, in occasione del ventennale della sua scomparsa.

INGRESSO GRATUITO con prenotazione obbligatoria FINO AD ESAURIMENTO POSTI.

Per informazioni e prenotazioni potete rivolgervi anche a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

 

A TEATRO CONTRO LA MAFIA

Il festival MiSeiTeatro 2014 apre la programmazione martedì 20 maggio con una giornata dedicata alla cultura della legalità. In scena due spettacoli di teatro civile. La mattina una rappresentazione riservata alle scuole prodotta dall’associazione Linguaggi Creativi: “AUT, in viaggio con Peppino Impastato”, allestimento dedicato al giornalista vittima di un attentato mafioso. Un monologo intenso che ripercorre come in un viaggio in treno le tappe più significative di una vita impegnata a combattere ingiustizie e soprusi. Sul palco il bravo Stefano Annoni con la regia di Paolo Trotti. La sera una rappresentazione aperta alla cittadinanza: “Borsellino Essendo Stato” di Ruggero Cappuccio. L’opera teatrale viene proposta in un allestimento provocatorio e significativo che ha riscosso grande successo in tutta Italia: un gruppo di magistrati del Tribunale di Milano smette la toga per salire sulla scena e commemorare con toccante ed intensa poesia il collega Paolo Borsellino barbaramente trucidato dalla mafia insieme alla scorta. Una recita straordinaria ed avvincente dove scompare il confine tra realtà e finzione ed emerge il dramma di chi ogni giorno è in prima linea per combattere l’ingiustizia e difendere la legalità anche a rischio della propria vita. Ideatore, regista e interprete è il dott. Oscar Magi, presidente della 3a sezione penale del Tribunale di Milano; insieme a lui due colleghi giudici, il dott. Lucio Nardi, il dott. Ilio Mannucci Pacini e 5 donne: tre pubblici ministero, un’ avvocato e una giornalista giudiziaria. Introducono gli spettacoli esponenti delle forze dell’ordine e della commissione antimafia del Comune di Milano. Per l’occasione verrà allestita in sala una mostra organizzata dall’Associazione Ponte degli Artisti dedicata alle vittime della mafia con l’esposizione delle opere dell’artista siciliano Enzo Salanitro. L’evento è organizzato da Muse Solidali, impresa sociale di Milano, con la promozione di Mag2 Finance e dell’associazione Libera, e si svolge al Teatro di Milano, la nuova sala di 500 posti aperta in zona 6. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti con prenotazione obbligatoria inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Teatro di Milano Via Fezzan 11 (angolo Viale Caterina da Forlì 19 - Istituto Don Orione) - biglietteria aperta da mercoledì a sabato dalle ore 13 alle 18; telefono: 02 42297313 - Autobus 67 e 58 - Filobus 90 e 91 - Metro Rossa Linea 1 fermata Bande Nere www.teatrodimilano.it